Dalle terre incolte, lo zafferano bio!

Federica Zurli e la sua azienda agricola, nata nel 2009 in provincia di Siena è la protagonista di questa fantastica storia! Nella sua azienda tra le diverse varietà coltivate ci sono salvia, origano, timo, iperico, rosmarino, achillea, zafferano ed aromatiche estensive quali finocchio, semi di lino; oltre alle tradizionali colture di rotazione come farro, avena, trifoglio alessandrino e legumi. “Il mio obiettivo? Produrre spezie e semi aromatici biologici di qualità, caratterizzati da un aroma particolarmente intenso che deriva dall’incredibile spirito di adattamento delle varietà coltivate alle peculiarità  pedoclimatiche delle Crete Senesi”

LO ZAFFERANO BIO

La legenda della nascita DELL’UVA

Una primavera di tanti secoli fa un contadino, accortosi di quanto una pianta faceva ombra nei suoi terreni seminati, decise di potarla drasticamente per ridurne il più possibile la chioma….

LA LEGGENDA DELL’UVA

I vigneti emigrano al Nord, in un mese persi oltre 436 ettari!

In un solo mese, sono andati perduti oltre 400 ettari di vigneto in Puglia, moltissimi nel Salento: sono stati venduti soprattutto in Veneto i diritti di reimpianto. La Regione ha fatto cadere il divieto per evitare la perdita e ha agevolato le procedure​. Stessa situazione nel nostro Abruzzo! 

GLI EFFETTI DELLA NUOVA OCM VINO

Revisione mezzi agricoli.

Patentino, nessuna marcia indietro

iù chiarezza per l’acquisto di agrofarmaci “non professionali”. L’aveva promessa il ministero della salute e, sul filo di lana della scadenza del 26 novembre, è stata pubblicata sul sito del welfare l’attesa circolare (anticipata dallo scoop di Lorenzo Faregna, direttore di Agrofarma nel corso del recente congresso nazionale di Compag

Leggi di più su www.agricoltura24.com

Nasce sul web il piu’ grande database per immagini delle fitopatie vegetali

50mila foto; si spera servano per creare app di diagnosi sugli smartphone. Leggi di più su www.freshplaza.it

Vigneto, autorizzazioni, esordio stentato

Addio diritti, benvenute autorizzazioni d’impianto? Le premesse non sono positive. È infatti ancora in fase di definizione il decreto con le disposizioni attuative. Leggi di più su www.agricoltura24.com

“ALLA RICERCA DELLA BIODIVERSITA’ PERDUTA”

Le drupe del l’innesto della varietà di olive “Albine oggi sono state raccolte, sono delicatissime , morbide e oleose 

Leggi di più su Coldiretti

PATENTINO FITOSANITARIO: SPUNTANO LE DISCRIMINAZIONI

Il Ministero della Salute, con la circolare DGISAN044451 del 26 novembre (scarica QUI), ha inteso fornire alcuni “chiarimenti” in merito alle disposizioni concernenti la vendita l’acquisto e l’utilizzo dei prodotti fitosanitari in seguito all’entrata in vigore delle disposizioni introdotte dal D.L.vo 150/2012. Peccato che i “chiarimenti” abbiano generato una certa confusione tra gli operatori del settore, sia a livello di ditte produttrici che di distributori ed utilizzatori.

Leggi di più su www.risoitaliano.it

Olio extravergine d’oliva: pochi italiani conoscono la qualità. Un test dell’Università di Bologna pone seri interrogativi

Gli italiani non conoscono tutte le caratteristiche sensoriali dell’olio extravergine di oliva. È quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari dell’Università di Bologna (Barbieri et al., 2015), coordinati da Tullia Gallina Toschi, nell’ambito del progetto europeo ECROPOLIS ‘‘Organic Sensory Information System (OSIS)”.

Leggi di più su www.ilfattoalimentare.it